Solstizio d’inverno a comun’Orto

Per scambiare saluti e auguri, comun’Orto ha organizzato un bellissimo incontro il 21 dicembre, sera in cui si celebra il solstizio d’inverno. Il Teatrino dell’Albero Parlante di Teodora Goodman, che per l’occasione si è trasformato nel “Teatrino dei Semplici”, ci ha raccontato due storie sul solstizio: “La storia dell’inverno” e “La regina bianca”, creando i personaggi con materiali semplici trovati e raccolti direttamente nell’orto.

Nel frattempo il fuoco scoppiettante scaldava il vin brulé e cuoceva le castagne per tutti…La magia della serata non si è fermata qui: per celebrare degnamente il mistero del solstizio, abbiamo fatto il nostro Albero Solstiziale, appendendo ad un alberello disegni e pensieri dedicati al Sole Nascente o Sole Fanciullo. Dopo abbiamo affidato i nostri desideri più intimi e profondi al Ramo dei Desideri, cioè abbiamo scritto i desideri su bigliettini che poi abbiamo legato intorno ad un ramo che è stato usato per alimentare il fuoco. In questo modo i desideri, da parole scritte si sono trasformati in fumo e sono saliti in cielo, in attesa di tornare a noi sotto forma di… desideri realizzati!

Alla fine, per chiudere la serata, abbiamo costruito tutti insieme un mandala sulla terra coperta di neve, con materiali semplici e al contempo preziosi, trovati nell’orto, intorno a noi. Il solstizio è stata una bella occasione per ammirare una splendida luna quasi piena, per imparare che le risorse e i doni che ci offre la natura sono sempre preziosi e per godere di ottima compagnia nella semplicità e nella gioia.

Grazie comun’Orto e Teatrino dell’Albero Parlante per la splendida serata.

Torna in cima