Benvenut*!

Siamo una rete aperta di associazioni, gruppi informali e cittadini, che dal 2017 sta co-progettando, insieme al Servizio Politiche Sociali del Comune di Rovereto, un’accademia di comunità che a breve aprirà al pubblico in stazione dei treni.

Inutilizzati per circa 30 anni, i 150 m2 dell’ala Nord includeranno una zona eventi, uno spazio per l’apprendimento, una sala d’attesa conviviale e un laboratorio di cucina. La Foresta sarà dotata anche di diverse attrezzature e macchinari utilizzabili da chi vivrà lo spazio. In futuro anche il parchetto sul lato nord sarà parte della Foresta.

Covid permettendo, si partirà con le attività questa primavera.

Dal 2020 la Foresta è anche un’associazione di tipo misto – strumento giuridico attualmente necessario per realizzare il progetto.

Ci uniscono:
– la necessità di costruire spazi di comunità, confronto e socialità altra;
– il bisogno di sperimentare collettivamente, facendo un buon uso delle forze e delle risorse a disposizione;
– il desiderio di creare delle situazioni di apprendimento partecipato, coinvolgendo gruppi di provenienze, generazioni ed estrazione sociale differenti;
– la voglia di coinvolgere attivamente le persone nelle nostre iniziative.

Vuoi farne parte? Contattaci! Così ci prendiamo un caffè insieme e ci conosciamo. O vieni direttamente a una delle attività pilota che stiamo organizzando.

Eccoci! Gli attuali membri della rete in rigoroso ordine alfabetico:

IRENE BONVICINI
Esperta di gestione dell’impresa sociale, nella Foresta si occupa di progettazione, rendicontazione, monitoraggio e ricerca sui beni comuni, oltre a offrire il proprio supporto per l’organizzazione di attività varie e per la facilitazione dei processi. Irene sta svolgendo il proprio servizio civile presso il Comune di Rovereto nell’ambito del progetto della Foresta.

BRAVE NEW ALPS
Brave New Alps è un’associazione che si occupa di beni comuni ed economie di comunità attraverso metodi della ricerca partecipata e processi di co-design. Attiva spazi in cui il “fare insieme” è un ingrediente fondamentale per immaginare come i luoghi della nostra quotidianità si possano evolvere in futuro. Collabora in maniera stabile con Leeds Arts University e Sheffield School of Architecture.

DUCCIO CANESTRINI
Antropologo, insegna al Campus universitario di Lucca (Università di Pisa, corso di laurea in Scienze del turismo). Si occupa di viaggi, di nuove tecnologie, di rituali della contemporaneità, utilizzando l’antropologia come uno strumento per interpretare i cambiamenti in atto nella società.

COMUNE DI ROVERETO – SERVIZIO POLITICHE SOCIALI
Le funzioni affidate al servizio sono la programmazione ed attuazione delle politiche sociali, fra cui il coordinamento del volontariato, la prevenzione, promozione e sviluppo sociale, il Progetto Giovani, l’integrazione socio-culturale della popolazione sinta e immigrata residente, le pari opportunità e la promozione della pace e della solidarietà internazionale.

COMUN’ORTO (rete di associazioni e gruppo informale)
Comun’Orto nasce da una rete di organizzazioni che dal 2016 gestisce e anima un orto comunitario nel quartiere Brione di Rovereto. Uno spazio aperto a tutti per lavorare insieme la terra, dove è facile conoscere nuove persone, confrontarsi con culture diverse, scambiare esperienze e competenze; dove mettersi in gioco significa contribuire alla nascita di una comunità coesa.

CULTURA BINARIA
Cultura binaria è un gruppo informale di insegnanti, appassionati di tecnologia e attivisti digitali che si occupa di alfabetizzazione informatica. Lavora soprattutto con migranti a bassa scolarizzazione, per i quali organizza corsi di educazione digitale basati sui metodi dell’apprendimento non formale. Ha collaborato, tra gli altri, con Wikipedia e con la Mozilla Foundation.

EURICSE
Euricse è un istituto di ricerca che promuove la conoscenza e l’innovazione nell’ambito delle imprese cooperative e sociali e delle altre organizzazioni nonprofit di carattere produttivo.

GRUPPO RAAB
Il Gruppo Raab è un gruppo di donne di Rovereto che una volta in settimana offrono il loro supporto a donne che si prostituiscono sulla strada. Offrono una tazza di tè o caffè, qualcosa da mangiare e qualche chiacchiera, oltre a fornire informazioni su possibili percorsi per uscire dal giro della prostituzione.

L’ALTROMODO
Gruppo di riciclo creativo a cura di Paola Tronchin e Roberto Rossi.

LA MACCHIA
Associazione La Macchia è nata dalla comune esigenza di agire, attivarsi e attivare, contribuendo ad arricchire e sostenere il tessuto sociale della città di Rovereto a livello comunitario, sociale e culturale, partendo da una posizione di ascolto delle esigenze. Le proposte dell’Associazione hanno come obiettivo la promozione di occasioni di socializzazione, inclusione e dialogo con particolare attenzione verso le fasce più fragili della popolazione. La Macchia si propone di connettere, stimolare, incuriosirsi ed incuriosire, promuovendo sinergie di rete collaborando con le molte realtà affini presenti sul territorio in un’ottica di attivazione circolare di empowerment collettivo e partecipato.

MULTIVERSO
Multiverso è un’associazione giovanile nata nel novembre 2015 con l’obiettivo di creare occasioni in cui esprimersi e incontrarsi. E’ una presenza attiva nella comunità di Villa Lagarina (ma non solo) e propone diverse attività per tutte le età.

CHIARA MURA
Laureata in Servizio Sociale presso l’Università di Bologna ha fatto ritorno in terra trentina per seguire il Master in Gestione di Imprese Sociali, un percorso formativo che le ha permesso di entrata in contatto e collaborare con La Foresta. Attiva sul territorio nel mondo dell’associazionismo e appassionata di inclusione sociale, sta attualmente seguendo, come community organiser, il progetto Comunità Frizzante: fare bevande per fare comunità, favorendo la partecipazione e l’inclusione in ogni fase del processo.

NUOVO CINEFORUM ROVERETO
Da oltre vent’anni il Nuovo Cineforum Rovereto organizza proiezioni, incontri e manifestazioni culturali per promuovere il ruolo aggregativo e sociale del cinema.

MARIA PASQUALINI
Designer Italo-Brasiliana focalizzata sulle pratiche di design sociale, principalmente nello sviluppo di attività nell’ambito della moda sostenibile.

UBALDA BETTINI GIRELLA ONLUS
L’associazione Ubalda Bettini Girella Onlus è nata nel 1990 e gestisce attività di natura socio-assistenziale e socio-sanitaria, educativa, di formazione e istruzione, rivolte a minori, adolescenti e giovani in situazione di disagio e disabilità.

SILVIA VALDUGA
Si occupa di sviluppo di comunità e costruzione e cura di reti sociali. Porta competenze socio-educative, di facilitazione e mediazione, oltre a una profonda conoscenza del fenomeno migratorio e delle dinamiche di arrivo e permanenza dei richiedenti protezione internazionale in Vallagarina.

TULLIO ZAMPEDRI
Architetto esperto di architettura bioclimatica, bioedilizia, risparmio energetico e materiali edili ecologici.

FLAVIANO ZANDONAI
Sociologo, si occupa di terzo settore e impresa sociale attraverso attività di ricerca applicata, formazione, consulenza e divulgazione editoriale. Ha lavorato per istituti di ricerca e coordinato reti tra comunità scientifica e imprenditoria sociale.

Inoltre collaboriamo abitualmente con:

C’ENTRO ANCH’IO – COMUNITA’ MURIALDO
Il C’entro Anch’io vuole essere un luogo di incontro significativo per i ragazzi, nel quale poter esprimere capacità e desideri. I bambini e i ragazzi sono accompagnati da educatori che creano un ambiente accogliente e collaborativo per una crescita consapevole, caratterizzata dalla presa di conoscenza delle loro potenzialità. La Comunità Murialdo si pone l’obiettivo di favorire uno sviluppo di comunità intorno ai minori e alle famiglie.

EX ASILO FILANGIERI (Napoli)
L’Asilo, ex sede del Forum delle Culture, dal 2 marzo 2012 è uno spazio aperto dove si va consolidando una pratica di gestione condivisa e partecipata di uno spazio pubblico dedicato alla cultura, in analogia con gli usi civici: una diversa fruizione di un bene pubblico, non più basata sull’assegnazione ad un determinato soggetto privato, ma aperto a tutti quei soggetti che lavorano nel campo dell’arte, della cultura e dello spettacolo che, in maniera partecipata e trasparente, attraverso un’assemblea pubblica, condividono i progetti e coabitano gli spazi.